Al fine di garantire la corretta ed efficace attuazione del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, in conformità a quanto previsto dagli artt. 67, 68, 76-79 del Regolamento (UE) n. 1305/2013 del Consiglio sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e degli articoli 54-57 del Regolamento (UE) 1303/2013 recante disposizioni comuni sui Fondi comunitari, ed in coerenza con quanto previsto nell’ambito dell’Accordo di Partenariato le attività di valutazione accompagneranno tutto il periodo di programmazione attraverso:

valutazioni in itinere: condotte durante tutta la durata del Programma e analizza l’andamento del PSR rispetto ai suoi obiettivi mediante indicatori di risultato e di impatto Annualmente, una sintesi delle attività è riportata nelle relazioni di monitoraggio;

valutazione intermedia: raccoglie, a metà periodo di programmazione, tutti i risultati della valutazione in itinere, il grado di utilizzo delle risorse, l’efficacia e l’efficienza della Programmazione, con l’obiettivo di misurare e migliorare la qualità dell’attuazione del programma;

valutazione ex-post: analizza gli impatti a lungo termine anche attraverso le risposte al questionario valutativo comune per lo sviluppo rurale e individua i fattori di successo o insuccesso, rilevando anche le buone pratiche ottenute. La scadenza è fissata dal Regolamento per il 2023.

In particolare, nel 2017 dovrà essere approfondito il grado di efficacia del programma rispetto agli obiettivi definiti, in modo da aiutare l’Autorità di Gestione (AdG) a raggiungere i target definiti per il 2018. Nel 2019 la valutazione dovrà esprimersi rispetto al conseguimento di tali target, in applicazione degli schemi di attuazione della riserva di performance.

La valutazione dovrà assistere la programmazione rispetto alla produzione di dati ed informazioni sui risultati ottenuti, anche attraverso suggerimenti per migliorare il sistema di monitoraggio, se necessario, e la realizzazione di indagini ad-hoc. Gli esiti della valutazione dovranno supportare l’AdG nei processi di riprogrammazione.

Infine, la valutazione dovrà esprimersi rispetto al conseguimento finale dei risultati, nell’ambito della valutazione ex-post.

Le attività di valutazione sono affidate ad un Valutatore Indipendente.

L'Autorità di Gestione elabora il Piano di Valutazione(PV) in collaborazione con il Valutatore Indipendente.

Obiettivo del PV è quello di assicurare che il Programma di Sviluppo Rurale sia sottoposto alle più opportune attività di valutazione, che tali attività siano adeguatamente organizzate, i risultati comunicati, e che siano messe a disposizione le necessarie risorse umane, tecniche e finanziarie.

In quest’ottica il PV fornisce gli elementi utili per poter disporre, nei tempi utili e nei formati adeguati, le necessarie informazioni per:

  • indirizzare/re-indirizzare opportunamente il programma (caratteristiche delle operazioni, piano finanziario, ecc…);
  • elaborare la Relazione Annuale di Attuazione (RAA), nella specifica sezione riservata agli esiti delle attività valutative;
  • dimostrare i progressi intermedi raggiunti in relazione agli obiettivi fissati dal programma (milestone) e riportarne gli esiti nella RAA prevista per il 2019;

In generale, la valutazione sarà svolta con le modalità funzionali a garantire:

  • una migliore conoscenza delle dinamiche e dei risultati del programma (imparare per migliorare; responsabilità);
  • di individuare conseguenze non volute ed effetti “perversi”;
  • una più efficace attuazione (tramite suggerimenti e raccomandazioni);
  • un elevato rafforzamento istituzionale (accountability).

Le attività di valutazione si coordineranno con le attività di monitoraggio realizzate nell’ambito del “servizio di assistenza tecnica e monitoraggio”. Entrambe rappresentano uno strumento di sorveglianza del programma.

Poiché gli esiti della valutazione sono un importante elemento di conoscenza particolare attenzione viene rivolta alla loro comunicazione, volta a raggiungere con le modalità più efficaci le diverse categorie di stakeholder coinvolte nel programma.

RAV 2021PDF (2 Mb)
RAV 2019PDF (247 Kb)
RAV 2022PDF (2 Mb)
RAV 2018PDF (5 Mb)
RAV 2016PDF (5 Mb)
RAV 2018_REV1PDF (3 Mb)
RAV 2017PDF (5 Mb)

Data ultima modifica: 23/11/2023